Antibiotico per animali

Metti il caso, e può capitare, che vi ritrovaste a comprare un antibiotico per animali…

Qualche giorno fa compro un antibiotico per animali, ad uso veterinario dunque, come prescritto dalla mia veterinaria e in farmacia scopro l’enorme differenza di prezzo che esiste tra le specialità per uso veterinario e quelle identiche per uso umano. Si va da due a sedici e più volte più costosi, con una media di dieci.

Il veterinario è obbligato dalla legge attuale a prescrivere e utilizzare il farmaco per uso veterinario e questo mi sembra corretto. Solo in casi eccezionali, quando non esiste un farmaco per uso veterinario, si può fare ricorso alle specialità o ai generici per uso umano. E anche questo mi sembra altrettanto corretto. Tra l’altro, per fortuna in Italia gli animali d’affezione non si mangiano (almeno quelli!!!!) per cui non esiste neanche il problema dei residui nelle carni.

Il problema che si pone è che i farmaci per uso veterinario costano dieci volte gli omologhi per uso umano. Allora sì che per chi ha un animale anziano che deve assumere varie compresse, ciò può costituire un problema economico insormontabile.

Non chiediamo i farmaci dispensati dal servizio sanitario. Chiediamo soltanto che si producano generici per uso veterinario a basso costo! Ma veramente vogliamo pensare ancora che detenere un animale domestico sia un lusso?

Taggato con: , , ,
Pubblicato in articoli
Clicca MI PIACE!
Accedi adesso!

Newsletter